Ramatuelle e la Plage de Pampelonne

Per la nostra prima uscita in camper della stagione abbiamo scelto una meta sicura che frequentiamo abitualmente e sempre con grande piacere: Ramatuelle e la plage de Pampelonne.
 
Ramatuelle è un piccolo villaggio medioevale posto in collina, a pochi chilometri dalla rinomata località di Saint Tropez. E' un luogo tranquillo abitato da diversi artisti, circondato da vigne e foreste di querce da sughero e pini marittimi che digradano fino al mare, verso la vasta Plage di Pampelonne, teatro degli sbarchi alleati nel 1944.
Si tratta di una spiaggia sabbiosa, una grande ansa lunga cinque chilometri che si estende dai due promontori montuosi di Cap Camarat e Cap Saint Tropez, sulla quale si alternano stabilimenti balneari (una trentina) e porzioni libere, alcune dedicate al naturismo.

Gli accessi alla spiaggia sono in tutto cinque, post lungo la Route des plages e dotati di parcheggi che in estate sono a pagamento (3-4 euro per auto).
Il fatto che nelle vicinanze non ci siano grandi centri abitati o strutture ricettive, ma sono abitazioni di locali coltivatori, fa sì che il luogo sia comunque tranquillo.

Lungo la spiaggia è possibile trovare bar, ristorantini, noleggio sdraio e ombrelloni, posti di soccorso e alcuni campi da beach volley.
Nonostante in alta stagione sia sempre molto affollata, ci si riesce sempre a ritagliare il proprio spazio ad una certa distanza dai vicini di telo.
Il mare, pur risentendo delle correnti, è adatto alla balneazione dei più piccoli. La temperatura dell'acqua si aggira intorno ai 25 gradi in estate, ma anche in primavera ed autunno non mancano gli impavidi che si fanno un tuffo.



Le acque sempre piuttosto calme e pulite, soprattutto al mattino; le correnti creano spesso dei fondali bassi e sabbiosi per cui può essere necessario andare molto avanti per farsi una nuotata senza toccare il fondo.
A ridosso della spiaggia si estende una stretta fascia di spazio protetto caratterizzato da dune e da piante rare, che purtroppo a causa dei numerosi visitatori sta degradando sempre più.
Queste acque sono, invece, il regno della Poseidonia, unica pianta erbacea marina, in grado di creare vere praterie sottomarine le cui foglie morte si riversano sulla spiaggia creando enormi cumuli, fortunatamente portati via regolarmente per opera del comune di Ramatuelle.
Anche la Poseidonia è una specie protetta e per questo motivo lungo la spiaggia ci sono determinati punti di attracco per le barche, in modo da non rovinare il fondale.
Interessante anche il fatto che lungo la spiaggia passi un sentiero litoraneo che la collega a Saint Tropez,da una parte, e a Cap Taillat dall'altra.



Il nostro punto preferito di accesso alla spiaggia di Pampelonne è la località di Bonne Terrasse, vicino all'estremità occidentale della baia.
Qui è presente l'area di servizio comunale per camper. Si tratta di uno spazio abbastanza grande, ma che già all'inizio della bella stagione diventa stracolmo, gestito dal comune di Ramatuelle.
L'accesso è a pagamento (7,20 euro a notte), ma una volta entrati i servizi sono gratuiti, anche se il loro utilizzo è regolamentato. Non è infatti possibile scaricare il wc chimico nelle ore a cavallo di pranzo e l'acqua è aperta solo dalle 8.30 alle 17.00, ossia in presenza del gestore.
Tutte le mattine un furgoncino assicura un servizio di panetteria e baguette per tutti!!
Noi preferiamo frequentarla in bassa stagione, prevalentemente in primavera, quando non c'è molta gente, si sta più tranquilli e si ha la possibilità di avere più spazio a disposizione, ad esempio per aprire la veranda.
Unico inconveniente, secondo noi, il fatto che i posti non siano delimitati, ciò porta alcuni equipaggi ad occupare troppo spazio per sè a scapito di nuovi camper in arrivo. Una maggiore ottimizzazione dello spazio sarebbe auspicabile.
Nonostante,poi, il tempo di permanenza sia limitato a 48 ore, di fatto il soggiorno prolungato viene incentivato in quanto la terza notte è gratuita.
Nei dintorni non c'è molto, per cui questa area non è adatta a chi ha il piacere si stare vicino ad un centro abitato. Per noi due ristorantini sulla spiaggia, il servizio pane e un piccolo supermercato a due chilometri di distanza sono più che sufficienti a garantirci un buon soggiorno!